top of page

Language Development

Public·4 members
Fatima Akter
Fatima Akter

Cocaine - La Vera Storia Di White Boy Rick 2019


Cocaine - La Vera Storia Di White Boy Rick 2019 === https://blltly.com/2tkjoo





In una delle prime sequenze di Cocaine - La vera storia di White Boy Rick, il giovane protagonista è in macchina con il padre Richard Wershe Sr. (il premio Oscar Matthew McConaughey) e, mentre l'auto sta per entrare in città e la cinepresa mostra il degrado dei palazzi e lo squallore del luogo, il giovane Rick si lascia scappare: "Ma perché resti, papà A Detroit". Con determinazione ed evidente orgoglio, Rick Sr. risponde: "Bello mio, il leone non lascia il Serengeti! E poi questo sarà il nostro anno, me lo sento!". Un auspicio da cui traspare amarezza. Un padre consapevole dei propri errori che si traveste da Don Chisciotte e trascina il figlio in un futuro di speranza necessaria a sopravvivere. Cocaine - La vera storia di White Boy Rick è così il racconto reale - o quantomeno ispirato in buona parte a vicende reali - dell'incredibile e tragica storia del più giovane informatore dell'FBI, il cui destino ha riservato un futuro da trafficante di droga.


Come già aveva fatto con il suo primo film, Yann Demange sembra ricadere anche in questo suo secondo progetto in alcuni difetti marcati. L'interesse alla vicenda è pressoché costante e Cocaine - La vera storia di White Boy Rick si fa apprezzare anche per un buon lavoro in fase di montaggio. A lasciare perplessi tuttavia è la convenzionalità della regia, che non riesce a uscire dalla stagnante palude di una narrazione scontata in cui sembra essersi riversata.Nonostante il fascino cromatico delle ambientazioni, le scenografie fredde e grigie nelle quali i personaggi si muovono come lupi feriti e arrabbiati, Cocaine - La vera storia di White Boy Rick si perde in lungaggini confusionarie che bloccano il racconto in troppe occasioni, nelle quali lo spettatore non perde contatto con il film semplicemente grazie alla curiosità di arrivare fino alla fine.Troppe volte la sceneggiatura incappa in schematismi eccessivi e gli stessi interpreti ne risentono, a partire proprio da Matthew McConaughey, in un ruolo dalle caratteristiche affini ad altri personaggi del suo passato (pensiamo a Dallas Buyers Club ad esempio). L'attore sembra giocare troppo di maniera e ciò influisce anche sul resto del cast, piuttosto sottotono.


Nonostante la bravura nel mantenere una discreta tensione per tutto l'arco narrativo, Yann Demange non riesce a fare quel salto di qualità che da un talento del suo potenziale ci si aspettava. Cocaine - La vera storia di White Boy Rick rimane un discreto biopic che si perde in numerose lungaggini, a causa di uno script che troppo spesso va in confusione. Poco supporto da un cast sottotono o esageratamente di maniera, tra cui troviamo anche il premio Oscar Matthew McConaughey.


Ora, con Cocaine: La vera storia di White Boy Rick, torna d'attualità sul grande schermo attraverso un biopic incentrato sulla vita di Richard Wershe Jr., il più giovane informatore dell'F.B.I. della storia degli Stati Uniti d'America.


La parabola drammatica di un giovane della Detroit anni '80 avvicinato prima dalla criminalità organizzata e poi dai detective federali. Questa, in sostanza, la vicenda raccontata in Cocaine: La vera storia di White Boy Rick. Un film che, nonostante aderisca ai canoni del genere, ha dell'assurdo, in primis per via della tenera età del protagonista - un quattordicenne che diventa un informatore sotto copertura per la polizia locale e per l'F.B.I. - e per il fatto che quanto narrato nel film sia in realtà tratto da una storia vera. 59ce067264






https://www.propreviews.com/forum/questions-answers/doing-my-makeup-using-techniques-i-hate-round-2

About

Welcome to the group! You can connect with other members, ge...

Members

bottom of page